Home » Rivista digitale » Filosofia pratica » Libertà o prigionia?

Libertà o prigionia?

L’uomo e la libertà.

Sin da piccoli ci insegnano che l’uomo ha il libero arbitrio, la più grande libertà perché ci permette di scegliere tra il bene e il male.

La scelta è indice di libertà?

Finché l’uomo sarà ‘costretto’ a scegliere non sarà libero.

Le scelte sono infinite? No.
Costrizioni sociali, morali e religiose ingabbiano l’uomo, anche quello che si ritiene più libero degli altri.

La coscienza abbatte ogni desiderio di ribellione.
È un bene? È un male? Chi lo sa. Chi può saperlo.
Sarebbe davvero un mondo migliore se ci fosse la libertà intesa come assenza di scelte? Non so rispondere.
Forse sarebbe più felice. Forse…perché sono convinta che la felicità di ognuno di noi vada sempre a discapito di qualcun’altro.
Nemmeno nella felicità possiamo dirci realmente liberi.

L’essere nati non è una libertà: nessuno ha scelto di venire al mondo.
La vita è un dono. Non è scelta, è ben diverso.

Noi non possiamo scegliere di accettare tale dono: già qui manca la libertà. Manca la scelta.
Se manca la scelta allora c’è la libertà, seguendo il ragionamento di prima.
Forse non è così, allora.
Anche la mancanza di scelta impone l’essere bloccati.

Libertà e scelta.
Libertà e non scelta.
Vogliono dire la stessa cosa.

Quand’è che siamo davvero liberi?
Non ci è dato saperlo? Dobbiamo vivere per scoprirlo? Quando e come lo scopriremo?

Le gabbie d’oro o invisibili che abbiamo attorno sono evidentemente indistruttibili.
La ragione potrebbe essere la causa di ogni prigione.
La ragione ci salva dal male, ma non sempre. Anzi. Spesso il mancato perseguimento degli istinti più viscerali genera infelicità, ansia, passività.

Impossibile uscire da questo circolo vizioso che inghiotte: questo dimostra che noi siamo prigionieri anche delle nostre parole e dei nostri pensieri.

Mettiamoci il cuore in pace.

Valeria Genova


[Immagini tratte da Google Immagini]

Gli ultimi articoli

RIVISTA DIGITALE

Vuoi aiutarci a diffondere cultura e una Filosofia alla portata di tutti e tutte?

Sostienici, il tuo aiuto è importante e prezioso per noi!