Autori che hanno collaborato al progetto:

Chiara Amodeo – Martina Basciano – Ilaria Berto – Sara Caon – Francesca Capano – Gianluca Cappellazzo – Claudia Carbonari – David Casagrande – Fabiana Castellino – Stefano Cazzaro – Francesco Codato – Cecilia Coletta – Valentina Colzera – Giordana De Anna – Nicole della Pietà – Giulia di Nola – Donatella Di Lieto – Francesco Fanti Rovetta – Giuliano Galletti – Lorenzo Gardellin – Azzurra Gianotto – Lorenzo Gineprini – Alessio Maguolo – Stefania Mangiardi – Tommaso Meo – Umberto Mistruzzi – Salvatore Musumarra – Luzia Riberio Da Costa – Anita Santalucia – Roberto Silvestrin – Alessandro Storchi – Marco Tuono – Gianluca Venturini – Matteo Villa – Alvise Wollner.

Leonardo Albano

Leonardo Albano

Editorialista View Details
Umberto Anesi

Umberto Anesi

Editorialista View Details
Edoardo Anziano

Edoardo Anziano

Editorialista View Details
Matteo Astolfi

Matteo Astolfi

Editorialista View Details
Pamela Boldrin

Pamela Boldrin

Editorialista View Details
Edoardo Ciarpaglini

Edoardo Ciarpaglini

Editorialista View Details
Petra Codato

Petra Codato

Editorialista View Details
Sonia Cominassi

Sonia Cominassi

Editorialista View Details
Riccardo Coppola

Riccardo Coppola

Editorialista View Details
Elisa Dalla Battista & Francesca Lurci - La valigia del filosofo

Elisa Dalla Battista & Francesca Lurci - La valigia del filosofo

Editorialisti View Details
Greta Esposito

Greta Esposito

Editorialista View Details
Rossella Farnese

Rossella Farnese

Editorialista View Details
Gaia Ferrari

Gaia Ferrari

Editorialista View Details
Jessica Genova

Jessica Genova

Editorialista View Details
Riccardo Liguori

Riccardo Liguori

Editorialista View Details
Beatrice Magoga

Beatrice Magoga

Autore View Details
Giacomo Mininni

Giacomo Mininni

Editorialista View Details
Martina Notari

Martina Notari

Editorialista View Details
Federica Parisi

Federica Parisi

Editorialista View Details
Simone Pederzolli

Simone Pederzolli

Editorialista View Details
Francesca Peluso

Francesca Peluso

Autore View Details
Silvia Pennisi

Silvia Pennisi

Editorialista View Details
Erica Pradal

Erica Pradal

Autore View Details
Vittoria Schiano di Zenise

Vittoria Schiano di Zenise

Editorialista View Details
Luca Sperandio

Luca Sperandio

Editorialista View Details
Tito Sartori

Tito Sartori

Collaboratore View Details
Lisa De Chirico

Lisa De Chirico

Collaboratrice View Details
Maddalena Borsato & Jacopo Giacomoni - Aristortele

Maddalena Borsato & Jacopo Giacomoni - Aristortele

Collaboratori View Details
Leonardo Albano

Leonardo Albano

Editorialista

◤entropia – Plutone – Hakuna Matata◢

Aspirante asceta e narratore, m’inoltro in passeggiate sinanche in capo al mondo per amore dell’avventura. Classe 1994, la formalità è la mia peggior nemica, ovunque mi accompagna la musica e l’ironia mi tiene in vita. Innamorato della luna e della notte, sogno di fare il pescatore tra i ghiacciai islandesi e di viaggiare nello spazio, ma nel frattempo faccio il bravo filosofo e capisco tutto senza inventare niente.

«Se la verità è luce, ha già perso in partenza: miliardi di stelle e l’universo è ancora buio».

Umberto Anesi

Umberto Anesi

Editorialista

◤ pensiero errante – in ascolto – ermeneutica ◢

Umberto Anesi, laurea specialistica in Filosofia a Padova e magistrale in Sociologia a Trento, coordina progetti formativi nell’ambito del governo del territorio e del paesaggio. Tra i principali ambiti di ricerca e di interesse il paesaggio come spazio di vita e il senso dell’abitare i luoghi con un approccio multidisciplinare.

Edoardo Anziano

Edoardo Anziano

Editorialista

◤anelito – Jan Palach – carta◢

Sono nato a Firenze nel 1999. Dopo la maturità scientifica mi sono iscritto al corso di laurea in Filosofia presso l’Università di Bologna. Appassionato di storia, collaboro come redattore con il mensile culturale Edera e come reporter con la testata online LucidaMente. Per passione scrivo, dipingo e suono la chitarra.

«Ho percorso questo lungo cammino verso la libertà sforzandomi di non esitare, e ho fatto alcuni passi falsi lungo la via. Ma ho scoperto che dopo aver scalato una montagna ce ne sono sempre altre da scalare».
Nelson Mandela, Lungo cammino verso la libertà

Matteo Astolfi

Matteo Astolfi

Editorialista

◤Più tempo – meno mente – Ku◢

Nato in un caldo mattino il 27 Agosto 1987. Ha frequentato il Dipartimento di Filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze gettandosi nella filosofia Teoretica e poi in quella del Linguaggio. Dopo diversi anni di studi e approfondimenti sul filosofo L. Wittgenstein, si laurea con una tesi comparativa tra cultura e filosofia orientale e occidentale. Perfezionatosi presso il Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Filosofia nella pratica della Philosophy for Children and Community e titolatosi Formatore presso il Centro di Ricerca per l’Indagine Filosofica, lavora a scuola come Educatore a diversi livelli e formatore in pratiche filosofiche del corpo docenti. Membro fondatore dell’Associazione culturale e educativa SiNoDia (che coinvolge psicologi ed educatori scolastici), membro dell’Associazione Aleph.

«Le domande devono svelare i retroscena del mondo».

Pamela Boldrin

Pamela Boldrin

Editorialista

◤pensiero – colore – orizzonte◢

Pamela Boldrin è dipendente presso ulss6 euganea e docente a contratto presso l’università di Padova. La sua formazione unisce interesse per la scienza medica, da un lato e per la filosofia, dall’altro. Sì è laureata prima in tecniche di neurofisiopatologia a Padova e poi in filosofia a Venezia. Grazie alla bioetica fa dialogare i due rispettivi ambiti: scienza ed etica. È impegnata particolarmente nell’approfondimento di questioni bioetiche nell’ambito dell’”inizio vita”, del “fine vita” e delle neuroscienze cognitive. Scrive anche sulla rivista on line “scienza in rete”.

Edoardo Ciarpaglini

Edoardo Ciarpaglini

Editorialista

Socratico nell’anima ama perdersi in interminabili passeggiate e smontare le cose per capire come sono fatte. Nel 2014 consegue la Laurea Triennale in filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze, sostenendo una tesi recante il titolo “Geografia della coscienza in Antonio Damasio” dove ha mostrato attraverso il pensiero di quest’ultimo come sia possibile superare il dualismo cartesiano, sottolineando il ruolo fondamentale che l’interazione tra mente e corpo ha nel processo che si pensi porti alla nascita della coscienza. Attualmente oltre ad aver frequentato la Scuola Holden di Torino sta concludendo la Laurea Magistrale in filosofia presso l’Università degli Studi di Firenze, con specializzazione in Scienze Filosofiche. La sua ambizione è quella di riuscire ad avvicinare il maggior numero di persone possibile al messaggio filosofico senza tradirne l’essenza.

Petra Codato

Petra Codato

Editorialista

◤gioiosa – diario – relazioni infinite◢

Veneziana, classe 1998. Dopo gli studi classici mi sono iscritta alla triennale in Filosofia, curriculum Filosofia e Storia, presso l’Università Ca’ Foscari. Nel tempo ho partecipato a diversi concorsi letterari, ricevendo alcuni riconoscimenti, in particolare con la pubblicazione di un racconto nell’antologia La bellezza e l’incanto (concorso letterario L’Italia del FAI, 2016).

Cerco di mantenere in un instabile equilibrio i piatti della bilancia su cui peso la mia vita: lo studio filosofico da una parte, i molteplici interessi tra cui l’attivismo, il teatro e l’amore per i viaggi dall’altra.
Avverto la gravosa complessità dell’epoca storica in cui ci troviamo a vivere, e mi impegno per affrontarla nel modo più costruttivo possibile, cercando di trasformare le angosce in positiva creatività.
Sono particolarmente interessata e sensibile alle tematiche ecologiche, che mi coinvolgono sia dal punto di vista teorico che pratico. Perciò, dopo la laurea in Filosofia, mi piacerebbe lanciarmi nell’ambito accademico delle Environmental Humanities.

«Intrecciano danze a ritmi diversi, le cose del mondo».

Sonia Cominassi

Sonia Cominassi

Editorialista

◤funambola esistenziale – amante di sapienza – teneramente avventurosa◢

Classe 1992. Testa filosofica coronata per due volte d’alloro,
con altrettante tesi in studi politici e filosofico-politici.
Ammaliatrice di parole e dalle parole ammaliata.
Crede che nella filosofia si possa trovare una scintilla di autentica ispirazione
oppure l’ultima pallida luce che precede il tramonto,
ma non è ancora sicura della sua risposta.

«La sua è la storia che narra di una pluralità di storie».

Riccardo Coppola

Riccardo Coppola

Editorialista

◤conoscenza – empatia – ironia◢

Riccardo Coppola nacque in terra di Trinacria nel 1991. Espatriato al nord d’Italia dopo pochi mesi, si è stabilito in Piemonte, dove risiede anche ora. Dopo la maturità sociopsicopedagogica, ha scelto di offrire il suo cuore a donna Filosofia, suo vero amore, e ha studiato all’Università del Piemonte Orientale, conseguendo infine la laurea magistrale con una tesi sulla domanda fondamentale della metafisica in Martin Heidegger e in Luigi Pareyson. Osservatore instancabile, lettore compulsivo e nerd dichiarato, attualmente collabora come freelance per una testata giornalistica della città in cui vive ed è sempre in cerca di nuove altre occupazioni che gli permettano di esprimersi.
«La risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto è… 42».

Elisa Dalla Battista & Francesca Lurci - La valigia del filosofo

Elisa Dalla Battista & Francesca Lurci - La valigia del filosofo

Editorialisti

◤logica e filosofia – laboratori per bambini – giocare con le storie◢

La valigia del filosofo è un progetto di logica e filosofia per bambini e ragazzi. Dal 2015 organizza laboratori in scuole, librerie e centri culturali soprattutto in Toscana. Elisa Dalla Battista e Francesca Lurci, laureate in logica e in filosofia, ne sono le autrici.

«Ci spiegò il bambino che per filosofare bene, indipendentemente dall’argomento, servono buone argomentazioni. Serve sapere, insomma, che se le valigie di piatti sono pesanti e io sto sollevando una valigia leggera, allora è sicuro che questa non contiene piatti».
– La valigia del filosofo

Greta Esposito

Greta Esposito

Editorialista

◤In divenire – psichedelia – Dasein◢

Diplomata al liceo classico Marco Minghetti di Bologna, si è da poco laureata in scienze filosofiche all’università di Bologna con una tesi sul “comprendere” nella psicologia descrittiva e analitica di Dilthey e nella psicopatologia di Karl Jaspers.
Si interessa principalmente di fenomenologia, filosofia dell’esistenza e psicopatologia fenomenologica.
Nel tempo libero ama viaggiare in compagnia della sua reflex, scrivere e ascoltare musica (rigorosamente rock).

«Ogni volta che abbiamo la sensazione che chi amiamo ci sfugga, percepiamo quel timore che tuttavia è proprio ciò che ci permette di continuare a ricercare, a scoprire le profondità dell’altro, interpretando costantemente i segni che l’amato porta con sé.
Questo movimento infinito di “interpretazione” dell’altro, è ciò che ci rende consapevoli della nostra esistenza, dal momento che solo trasgredendo quella voce interiore che mi mette in guardia dai pericoli di un cammino non ancora percorso, ricevo quella spinta vitale che mi consente di crescere, diventando pienamente consapevole della mia interiorità».

Rossella Farnese

Rossella Farnese

Editorialista

◤Melodie der Dinge – Beauty is Truth – Tourbillon de la vie ◢

Rossella (11 agosto 1992), dopo studi classici, ha conseguito con lode presso l’Università degli studi di Padova la Laurea triennale in Lettere Moderne e specialistica in Filologia Moderna e Critica Letteraria. È appassionata di letteratura, cinema, musica e teatro, ama l’arte e la natura.

«J’écris pour me parcourir. Peindre, composer, écrire, me parcourir. Là est l’aventure d’être en vie».
– Passages, Henri Michaux

Gaia Ferrari

Gaia Ferrari

Editorialista

◤ solare, meditation is the only way, Deleuze ◢

Ha studiato filosofia presso l’Università di Venezia per gli studi triennali e presso l’Università di Padova-Jena per quelli magistrali. Si è laureata con una tesi sulle vicinanze teoretiche tra il pensiero dialettico di Hegel e quello differenziale di Deleuze. Ora spera di intraprendere il percorso di dottorato.

Jessica Genova

Jessica Genova

Editorialista

◤Viaggio ergo sum – Joyful – Generous◢

Mi sono laureata in Filosofia all’Università di Genova con il massimo dei voti. Attualmente sono iscritta al corso magistrale “Human Rights and Multi-level Governance” di Padova.
Dal 2014 sono osservatrice della commissione XG HEPA (health enhancing physical activity) per promuovere l’insegnamento dei Diritti Umani nelle attività sportive.
Tra lavoro e studio non mi manca il tempo per scoprire il mondo: Erasmus in Spagna, educatrice in Irlanda, insegnante di diritti umani in India, volontariato in Turchia.
Il mio motto? “Viaggio ergo sum”.

Per La chiave di Sophia ha realizzato la rubrica “La lanterna”.

«Lo spirito del terrore è al centro del nostro mondo, in particolar modo quello mediatico, diventando una patologia comunicativa. Appare, così, più drammatico di quanto esso sia in realtà. È più rilevante quello che si riesce a far dire ai media del nemico rispetto a quello che si proferisce attraverso i propri».

Riccardo Liguori

Riccardo Liguori

Editorialista

◤No hero – parole in circolo – un cuore pensante◢

Molto legato al mondo della natura e sensibile alle tematiche dell’ecologia, è affascinato dai sentieri poco battuti. Proveniente da studi classici, ha conseguito la laurea triennale e magistrale in Filosofia, curriculum scienze umane, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. I suoi principali interessi in questo campo sono indirizzati all’esistenzialismo in Kierkegaard e al dibattito bioetico riguardante il rapporto medico-paziente, rispettivamente oggetto delle due tesi di laurea.

«Il medico che si abbandona ad un approccio univoco e senza intermediari può fornire una spiegazione di fatti ma non arriva alla comprensione dei significati, privandosi di un contatto con la dimensione più intimamente umana dell’individuo malato, e questo perché un fatto derubato del proprio significato non possiede nulla di umano. Il fatto da solo non può esprimere il suo significato. D’altra parte, il significare non è forse riferirsi a qualcosa che va oltre il fatto stesso (quindi il trascenderlo)? Non è forse quel qualcosa che si rivela analizzando il senso cui il fatto rinvia e non il modo con cui il fatto si verifica?».

Beatrice Magoga

Beatrice Magoga

Autore

◤Hiersein – bachiano – carboncino◢

Opitergina della classe 1999, dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica, si è
iscritta al corso di laurea triennale in lettere e al triennio ordinamentale del corso di violino presso l’università ed il conservatorio di Bologna. Da sempre amante delle arti, si dedica a coltivare l’interesse per la musica, la lettura ed il disegno.
Ha avuto modo di partecipare come membro a rotazione della giuria del concorso di poesia
“Mario Bernardi” di Oderzo e di collaborare come articolista con L’Azione e Gazzetta filosofica.
In qualità di musicista, ha preso parte a masterclass, corsi di perfezionamento, concerti ed
iniziative culturali di vario genere.

Giacomo Mininni

Giacomo Mininni

Editorialista

◤Strada facendo – ¡Ultreya! – ΙΧΘΥΣ◢

Giacomo Mininni, nato a Firenze, si è laureato cum Laude in Scienze Filosofiche presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze nel 2013. Scrive in qualità di critico cinematografico per il settimanale La croce, collabora frequentemente con il trimestrale Prospettive, edito dalla ONLUS Opera per la Gioventù “Giorgio La Pira”, col settimanale ToscanaOggi e con altri periodici. Ha curato due capitoli del volume Pino Arpioni e La Vela. Sessant’anni di campi scuola di Claudio Turrini, edito da Edizioni Cooperative Firenze 2000 nel 2014, e l’introduzione di Le filosofie inconsapevoli. Pedagogia della non conoscenza di Fabio Fineschi, edito da Ladolfi Editore nel 2016. Sempre con Ladolfi ha pubblicato nel 2015 Verso il mare. La filosofia della storia di Giorgio La Pira. Da dieci anni si occupa di dialogo interculturale e interreligioso presso l’Opera per la Gioventù “Giorgio La Pira”.

Per La chiave di Sophia ha realizzato la rubrica “Di uomini e dei”.

«Se è vero che nella sua forma pervertita la religione è un eccellente strumento di asservimento delle masse, nella sua forma pura, slegata dai giochi di potere, è invece uno strumento unico di liberazione delle coscienze, almeno sul piano politico. Chi ha Dio come autorità suprema cui rispondere non si asservirà mai ad alcun uomo, fosse anche un dittatore».

Martina Notari

Martina Notari

Editorialista

◤radicamento – generativa – verba movent exempla trahunt◢

Ciao,
Mi chiamo Martina, ho 34 anni e sono giornalista professionista dal 2011.
Dal 2008 lavoro come redattrice a Tvl, storica tv di respiro locale e regionale, ma sono anche giornalista free lance e fondatrice di Target, agenzia che si occupa di comunicazione a 360 gradi.
Mi sono diplomata nel 2002 al Liceo Classico Niccolò Forteguerri di Pistoia, proseguendo gli studi universitari a Pisa. Iscritta alla Facoltà di Filosofia, la materia di cui mi ero innamorata negli anni di liceo, mi sono laureata con lode in Filosofia del Rinascimento nel dicembre del 2007.
Abito a Pistoia con la mia famiglia e nel tempo libero coltivo le mie passioni: la filosofia, la lettura, la medicina naturale e lo yoga, lo sport, le camminate nel verde e nella natura.

Federica Parisi

Federica Parisi

Editorialista

◤ nostalgica – sognatrice – invincibile estate ◢

Federica Parisi, classe 1991, ha studiato presso l’Università degli studi Roma Tre, conseguendo la laurea in Filosofia con una tesi sull’assurdo in Albert Camus, suo scrittore preferito e si è poi specializzata in Scienze Filosofiche con una tesi riguardante lo studio del concetto di colpa nelle opere di Franz Kafka. I suoi maggiori campi di interesse sono la Filosofia morale e la Filosofia delle religioni e ama coniugare i suoi studi con la letteratura, altra sua passione. Attratta da ogni forma e manifestazione d’arte, adora visitare mostre e musei, andare a teatro e viaggiare sia per il mondo, che con la mente!

Simone Pederzolli

Simone Pederzolli

Editorialista

Sono originario del Trentino, nato il 23 Gennaio del 1998 e ho conseguito il diploma presso il liceo “Andrea Maffei” di Riva del Garda, indirizzo Scienze Umane. Attualmente sono iscritto alla facoltà di filosofia presso la “Ca’Foscari” di Venezia.

Nel corso degli anni ho partecipato con l’Associazione Diplomatici – simulazione parlamento italiano.
La mia formazione concerne il campo filosofico-politico ed economico, ma aperto alla vastità del mondo conoscitivo, sempre alla ricerca di nuove connessioni interdisciplinari.

Grande appassionato di filosofia, e di tutta la sua costellazione disciplinare. La pedagogia, come anche la sociologia connessa all’economia credo possano apportare grandi sviluppi alla disciplina. La politica come la comunicazione, sono punti fermi della mia formazione: dalla poesia al management aziendale.
Una delle mie più grandi passioni sono il cinema e il ciclismo professionista.
Inoltre le personalità, che hanno avuto maggiore impatto su di me, sono il poeta Leopardi, lo scrittore Calvino, il filosofo Nietzsche, l’economista Olivetti e il regista Sorrentino.
È bello potersi definire filosofi, anche se, non ne comprendiamo ancora oggi i contorni. Sembra rimanerci solo quella vecchia storia del pensatore, che mentre guardava la luna interrogandosi, cadde nel pozzo.

Francesca Peluso

Francesca Peluso

Autore

◤ idealista – sognatrice – curiosa ◢

Sognatrice perenne e spirante scrittrice, vorrebbe riuscire a trasmettere la passione per la filosofia e le arti, stimolando alla riflessione e all’apertura verso nuovi punti di vista, amante del cinema e della letteratura contemporanea. Classe 1997 inizia gli studi presso il Liceo Classico G. Carducci a Nola (Na) e vince nel 2016 il premio Campania Europa con un tema sulla politica degli anni 2000 e l’immigrazione. Consegue nel 2019 la laurea triennale presso l’Università degli studi di Pisa con una tesi sul rapporto Mito e Scienza in Bacone. Nella tesi veniva messa in luce l’innovatività del pensiero baconiano riguardo il progresso delle scienze e l’importanza epocale che il metodo scientifico ha assunto per il progresso di tutte le arti. Iscritta al corso di laurea magistrale in filosofia e forme del sapere presso l’Università di Pisa, intende proseguire nell’ambito della filosofia morale in particolare approfondire la questione sul Nichilismo contemporaneo.

«I filosofi hanno soltanto diversamente interpretato il mondo, si trattava di trasformarlo»
– Karl Marx

Silvia Pennisi

Silvia Pennisi

Editorialista

◤equilibrio – giallo – be happy◢

30 anni, laureata in Filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, si è specializzata presso la Facoltà di Bioetica dell’Università Pontificia Regina Apostolorum di Roma. Ha lavorato come collaboratrice di ricerca presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università di Padova per il progetto FIRB 2006 su “Bioetica della genetica”. È autrice di Consulenza e test genetici nella pratica clinica. Aspetti etici, giuridici e sociali (Il Poligrafo, Padova 2012).

Per La chiave di Sophia ha realizzato la rubrica “Bioeticamente”.

«Il progresso medico oltrepassa costantemente la frontiera di ciò che possiamo fare, mentre crescono le differenze e i conflitti su ciò che vogliamo, che dovremo fare. Le scelte esistenziali sono oggetto di una problematizzazione e riflessione critica proprie di una filosofia che può, anzi deve, mettersi a servizio della medicina attraverso un passaggio da un pensiero essenzialmente teorico e spesso lontano dalla vita quotidiana, ad una modalità d’azione più diretta ai problemi concreti dell’esistenza».

Erica Pradal

Erica Pradal

Autore

◤ Libertà – So di non sapere – Camminare ◢

Laureata in Filosofia all’Università di Padova, insegno lettere alla Scuola Secondaria di 1° grado ‘G.Toniolo’ di Pieve di Soligo. Sposa e mamma felice, amo tutto ciò che è incerto, mutevole e indagabile. Da sempre coltivo la passione per la lettura, ma soprattutto per la scrittura che nel tempo ha preso diverse forme. Da quella giornalistica, grazie a una collaborazione col settimanale L’Azione, a quella letteraria e d’approfondimento. Credo nelle persone e nella possibilità di rapporti autentici.

Vittoria Schiano di Zenise

Vittoria Schiano di Zenise

Editorialista

◤inquieta – appassionata – ipocondriaca◢

All’alba dei quasi venticinque, mi avvio alla conclusione degli studi magistrali in Filosofia presso l’Università Cattolica di Milano, dove ho conseguito il precedente diploma triennale, dopo aver lasciato un passato di aspirante scrittrice, attrice e studentessa liceale sulla calda isola d’Ischia da cui provengo.
Mi piacciono la filosofia teoretica e la bioetica, la psicoanalisi, gli scrittori francesi dell’800, il make-up, il teatro, il fai-da-te e tante altre cose che apparentemente non c’entrano con la Filosofia, eppure non è così. Il mio numero preferito è il 17.

«Non nobis solum nati sumus – Non siamo nati solo per noi stessi».
– Cicerone

Luca Sperandio

Luca Sperandio

Editorialista

◤arte – musica – viaggiare◢

Nato a Conegliano nel 1992, sono cresciuto a Santa Lucia di Piave. Iscrittomi al Liceo Classico di Conegliano, ho alternato le attività scolastiche con quelle sportive (atletica leggera). Concluso il liceo nel 2011, mi sono iscritto al corso di laurea di Conservazione dei Beni Culturali all’Università Ca’ Foscari di Venezia, conseguendo la laurea triennale nel 2014 con una tesi dalla quale è stato poi tratto un breve articolo pubblicato nel 2015 nella rivista specialistica “Arte Veneta”. Iscritto ora al corso di laurea magistrale di Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici, sto concludendo gli studi universitari sperando poi di potermi occupare della mia grande passione, la storia dell’arte.

«Differentemente da un film, nella storia dell’arte i ruoli non sono mai costanti, e chi viene considerato un protagonista dagli occhi e dalle menti di un dato secolo viene poi, in numerosi casi, ridotto a figura secondaria dagli spettatori del secolo successivo, e così viceversa».

Tito Sartori

Tito Sartori

Collaboratore

Lavoro come psicoterapeuta e docente presso Centro Eidos, sede trevigiana del Centro Milanese di Terapia della Famiglia e Scuola di Specializzazione per medici e psicologi. Per lo stesso centro opero come membro della redazione di Connessioni – Rivista di consulenza e ricerca sui sistemi umani.

Coordino un servizio scientifico-professionale che ho fondato 10 anni fa e che si occupa di interventi psicologici e educativi presso una rete di istituti che si estende dall’infanzia fino alle secondarie di secondo grado (Fondazione O.M.C. Collegio Vescovile Pio X di Treviso).

Realizzo interventi per aziende e organizzazioni locali e nazionali, fornendo strumenti psicologici immediatamente spendibili in ambito lavorativo. Attualmente sto lavorando con Cù Design, intrecciando il sapere sulle relazioni con quello dell’architettura di interni.

La mia formazione base è di tipo psicologico e si è poi ampliata con l’adozione del modello sistemico-relazionale milanese e la successiva integrazione di altri pensieri provenienti dalla filosofia, dall’antropologia, dalla sociologia, dalla biologia.

Lisa De Chirico

Lisa De Chirico

Collaboratrice

◤meraviglia – follia – funambolici pensieri◢

Cammino in punta di piedi sul limite di ogni cosa, dove ogni forma di espressione è la conquista di un provvisorio equilibrio: un segno tracciato su un foglio, il progetto di uno spazio, un frammento di realtà rubato da uno scatto, non sono nient’altro che funambolismi, tentativi di avanzare lungo il filo senza mai cadere.
Tutto è condensazione di ciò che sono e immagino, dove ciò che viene definito arte, architettura, fotografia e scrittura, perde i propri limiti e si mescola.

Maturità artistica presso il Liceo Artistico Statale di Treviso e laurea in Architettura presso lo IUAV di Venezia. All’attività lavorativa nel campo della progettazione architettonica e dell’interior design affianco un’attività di ricerca in ambito architettonico, artistico e filosofico.
Dal 2015 collaboro come corrispondente esterna con Pièra la rivista dell’ordine degli architetti della provincia di Treviso e dal 2014 con La Chiave di Sophia.

Per La Chiave di Sophia ho scritto:
“Un unico grande respiro”
“L’aria scolpita_Pensieri di architettura”
“Il gusto amaro del mattino”
“Linee tratteggiate a perdere”

Maddalena Borsato & Jacopo Giacomoni - Aristortele

Maddalena Borsato & Jacopo Giacomoni - Aristortele

Collaboratori

◤kantucci – semifreud – marxmallows◢

Maddalena Borsato e Jacopo Giacomoni sono una pasticcera hegeliana e un dottorando mancato dall’eccellente metabolismo. Entrambi laureati in Filosofia, sono i fondatori del sito web aristortele.it, dove, attraverso ricette e riflessioni, tentano di “fare filosofia con il cucchiaio”. Sono convinti che la ricerca della perfezione ideale sia ciò unisca profondamente pasticceria e filosofia. Si impegnano con ogni ricetta a farvi diventare i Socrate del Simposio, i Gorgia dell’agone culinario, i Sant’Agostino della Saint Honoré, i Marx della Lotta di glasse, gli Heidegger del Da-ssert,i Nietzsche del Superuovo, gli Hegel del bignè assoluto.

«Come diceva il buon Kant: “Il cielo stellato sopra di me, la crema pasticcera dentro di me”».