Aprile in Filosofia!

Aprile il mese dei primi tepori e delle prime uscite all’aria aperta. Mentre le giornate si allungano e aumenta il desiderio di trascorrere il proprio tempo all’aperto la cultura e la Filosofia continuano la loro attività.

Come sempre vi proponiamo una selezione degli eventi nel mese di Aprile:

Con grande orgoglio vi segnaliamo una lettura filosofica tenuta dalla nostra Sara Roggi

  • Giovedì 23 aprile 2015 – ore 16.00 – Venezia

Presso Palazzo Malcanton Marcorà Sala Valent IV piano – Dorsoduro 3484/D

SENECA, da Epistulae morales ad Lucilium, legge Emanuele Lepore
ARENDT, da La banalità del male, legge Sara Roggi

 

 

  • Mercoledì 22 aprile 2015 – ore 15.00 – Milano

 

Cripta Aula Magna, Largo A. Gemelli, 1 – Milano

Convegno Seconda Navigazione. Un omaggio a Giovanni Reale

Introduzione
Roberto RADICE, Ordinario di Storia della Filosofia Antica nell’Università Cattolica del Sacro Cuore
Intervengono
GlaucoTIENGO, Curatore del volume “Seconda navigazione. Un omaggio a Giovanni Reale”, Vita e Pensiero 2015
MaurizioMIGLIORI, Ordinario di Storia della Filosofia Antica nell’Università degli Studi di Macerata
Thomas A.SZLEZÁK, già Ordinario di Filologia Classicanella Eberhard Karls Universität Tübingen
Coordina 
Armando TORNO, Giornalista e scrittore
Per la locandina clicca qui

 

  • Seminari di Studio:  Mercoledì 29 aprile 2015, ore 14.30-18.00

Aula NI.110 Via Nirone, 15 – 20123 Milano

 

Vite da scarto. identità e relazione nel tempo della tecnica

Relatori:
professori Rossella BONITO OLIVA, Chiara GIACCARDI, Adriano PESSINA

Per la locandina clicca qui

 

Questi gli eventi da noi selezionati per Aprile!

Buona cultura a tutti!

Elena Casagrande

[Immagini tratte da Google Immagini]

Preziosa eredità: arrivederci Professor Reale

Platone è morto una seconda volta.

Con la scomparsa di Giovanni Reale si scioglie lentamente quel legame fortissimo che ci univa al mondo platonico, ma che rimarrà, allo stesso tempo, ben saldo grazie alle sue numerose opere a riguardo.

Reale è stato uno dei massimi interpreti del pensiero antico, autore di quel famoso manuale presente sicuramente in moltissime case degli italiani: Il pensiero occidentale dalle origini ad oggi, pubblicato per la prima volta nel 1983.

Senza Giovanni Reale la Filosofia in Italia sarà un po’ meno sicura: sono recenti le sue dichiarazione apparse in un articolo del Corriere della Sera intitolato “La battaglia dei filosofi: Un errore cancellare lo studio del pensiero” (Corriere della Sera del 16 Febbraio 2014), in cui affermava che il pensiero può portare al progresso e non solo il semplice meccanicismo:

[si pensa che il] sapere derivi dalla scienza e che la tecnologia risolva tutti i problemi. Eppure Popper [Karl, 1902-1994, ndr] e gli epistemologi hanno spiegato che la scienza per definizione non può avere idee universali e necessarie, ma coerenti con un paradigma dominante in quel preciso momento. La bellezza della Filosofia è di poter contenere anche sistemi opposti perché le nostre idee non sono definitive. Giovanni Reale

Una battaglia, la Sua, che noi, come cittadini abbiamo il dovere di portare avanti, per non rendere vani millenni di storia del pensiero e decenni di studi del grandissimo filosofo quale era Giovanni Reale.

Platone è resuscitato.

[grazie alla memorabile opera del Professor Reale]

Valeria Genova

[Immagini tratte da Google immagini]

La Filosofia rende cittadini democratici

Un giorno apro il giornale e leggo: ‘La battaglia dei filosofi: Un errore cancellare lo studio del pensiero’ (Corriere della Sera del 16 Febbraio 2014).

In sintesi: vogliono espellere la Filosofia dalle scuole superiori e da alcune facoltà universitarie.

Ancora più in sintesi: millenni di pensiero buttati al vento.

Dopo aver letto l’articolo mi sono posta due domande: come viene vista la Filosofia da chi non fa parte del suo mondo? Cosa ne pensano gli studenti?
Read more